Informazioni

Aglaia Haritz
+41 (0)58 866 42 38 (lunedì e giovedì)
aglaia.haritz@lugano.ch

Il MASI vuole essere un luogo di cultura destinato a tutti e si impegna quindi a promuovere l’accessibilità all’arte per persone con disabilità e a stimolarne la partecipazione alla vita culturale tramite “un accesso privo di ostacoli a luoghi, servizi, prodotti e attività, permettendo a tutti di vivere in autonomia e autodeterminazione”, come raccomandato dall’Associazione dei Musei svizzeri.

Grazie al supporto della Fondazione Informatica per la Promozione della Persona Disabile (FIPPD) di Lugano, una persona viene messa a disposizione per coordinare e promuovere l’accessibilità e l’inclusione per tutti i pubblici attraverso visite ed eventi.

Per consentire a tutti un accesso agevole alle attività espositive del MASI e per approfondirne i contenuti sono stati attivati, inoltre, numerosi progetti in collaborazione con istituzioni pubbliche e associazioni attive sul territorio:

- Progetto "Anch’io LAC"
- Progetto "Scintille"
- Visite al Museo per i ciechi e ipovedenti
- Video-approfondimenti alle opere della collezione in lingua dei segni